font nero contrasto annulla effetti

 

Il decreto decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni dalla legge 31  luglio 2017, n. 119 intervenendo sull’obbligatorietà ed estensione della copertura vaccinale, porta a dieci[1] il numero delle vaccinazioni obbligatorie e gratuite per i minori di età compresa tra zero e sedici anni (ovvero 16 anni e 364 giorni), inclusi i minori stranieri non accompagnati per la medesima classe di età, in base alle specifiche indicazioni contenute nel Calendario vaccinale nazionale vigente nel proprio anno di nascita, come da sotto riportato elenco:

• Anti-poliomielitica;

• Anti-difterica

• Anti-tetanica

• Anti-epatite B

• Anti-pertosse

  • Anti-Haemophilus influenzae tipo B

• Anti-morbillo

• Anti-rosolia

• Anti-parotite

• Anti-varicella (solo per i nati dal 1/1/2017)

 

La legge 119/2017 prevede che la/il minore sia in regola nel caso in cui:

  • abbia effettuato le vaccinazioni previste dal calendario vaccinale nazionale per età
  • sia esonerata/o da una o più vaccinazioni per pregressa malattia (immunizzazione naturale[2])
  • sia esonerata/o per motivi di salute in via temporanea o definitiva
  • pur non avendo completato il ciclo vaccinale, abbia avviato il percorso di recupero delle vaccinazioni comprovato dalla avvenuta prenotazione presso il centro vaccinale.

 

L’Ufficio Scolastico Regionale, ANCI ed Aziende USL Toscane hanno sottoscritto in data 24 agosto 2017 un accordo che prevede un iter semplificato, per cui:

1)      L'Istituto provvederà alla trasmissione degli elenchi delle iscritte e degli iscritti alla ASL competente per territorio entro il 31 agosto 2017;

2)       La ASL procederà alla verifica della situazione vaccinale di ogni iscritta/o e si attiverà contattando le famiglie, per coloro che risulteranno non in regola, al fine della loro regolarizzazione, secondo quanto previsto dalla Circolare n. 25233 del 16-8-2017 del Ministero della Salute, che si allega.

 

[1] Nella conversione in legge del decreto del Governo non sono più obbligatorie ma fortemente raccomandate e per questo offerte attivamente e gratuitamente da parte delle ASL le vaccinazioni anti-meningococco C, anti-meningococco B, anti-pneumococco, anti-rotavirus.

 [2] Solo per morbillo, parotite, rosolia ed epatite B che conferiscono immunità permanente